Venerdì 2, Sabato 3 e Domenica 4 agosto 2019

Un viaggio nel regno delle leggende ladine

art2012_011La storia di un popolo si racconta e si viene a conoscere in tanti modi, tutti ugualmente importante e significativi. La lingua innanzitutto, quel parlare dalla cadenza dolce e lenta sentito a casa, sentito e imparato in famiglia, in paese, ovunque in valle, anche a scuola.
E poi i costumi, i mestieri artigiani, i riti sacri e quelli profani. Un modo di essere, di porsi in relazione con gli altri e col proprio ambiente. E proprio di territorio e di relazioni raccontano le tante leggende che tra le rocce di Dolomia hanno trovato spunto e vita. Racconti per narrare cambiamenti, per raccontare la transizione da un periodo all’altro, guerra – pace, amore – disaccordo. Ognuno ha un suo perché e ognuno riesce a fermare e a incantare chi sa ascoltare.

Differenti racconti recitati con passione e sentimento si potranno ascoltare presso alcune delle  baite dislocate per la festa, dalle 14.30 alle 16.30.
Il  “villaggio dell’arte”, è invece palco per armigeri, giocolieri, artigiani e musicanti. Qui due spettacoli di teatro e musica, ispirati ai racconti tradizionali delle Dolomiti. Una maniera moderna e scanzonata per conoscere due “pilastri” del mondo delle leggende delle Dolomiti.
Protagonisti come sempre gli elementi naturali, la luna e la sua luce, il lago e i suoi mille colori. Tutt’attorno i sentimenti, di ieri come di oggi, di tutti sempre e di nessuno mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 + undici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.